saldo e stralcio quanto offrire

Saldo e stralcio quanto offrire? Una guida

Oggi risponderemo a una domanda molto interessante: saldo e stralcio quanto offrire? Ma andiamo con ordine.

Il saldo e stralcio costituisce una utile opportunità per risolvere i propri problemi di sovraindebitamento. Attraverso tale procedura si possono infatti estinguere le proprie passività pagando solo una frazione dell’importo debitorio complessivo.

Tuttavia, appare evidente che il saldo e stralcio sia una procedura che deve essere attentamente ponderata, considerato che una percentuale di stralcio troppo elevata potrebbe trovare un mancato accoglimento da parte del creditore, e una percentuale troppo bassa potrebbe risultare poco conveniente per il debitore.

Dunque: saldo e stralcio quanto offrire?

Saldo e stralcio quanto offrire per estinguere i debiti

Chi si trova nelle condizioni di formulare una proposta a un creditore per saldare il proprio debito, di norma si domanda quanto deve offrire affinché la propria offerta sia accettata, e non respinta decretando una rapida conclusione delle negoziazioni.

Naturalmente, non c’è una risposta univoca e precisa a tale domande. Tuttavia, è importante capire che il creditore – sia che si tratti di un saldo e stralcio con banca sia che si tratti di un saldo e stralcio con altro soggetto – cercherà di comprendere quali siano gli scenari a cui potrebbe andare incontro, con particolare riferimento alle garanzie del credito.

Saldo e stralcio immobiliare: quanto offrire?

Per chiarire ancora meglio le riflessioni del saldo e stralcio con banca che sopra abbiamo cercato di introdurre, possiamo compiere un piccolo esempio in relazione al saldo e stralcio mutuo percentuale.

Se infatti la banca vantasse un credito immobiliare di circa 200.000 euro, per un mutuo su cui è iscritta garanzia ipotecaria di primo grado sul bene oggetto di finanziamento, e il cui valore di mercato si aggira intorno ai 300.000 euro, difficilmente l’istituto di credito avrà piena disponibilità ad accettare un saldo e stralcio particolarmente significativo.

In quel caso, infatti, anche nel caso di insolvenza del proprio debitore, la banca potrà comunque soddisfare il proprio credito vendendo all’asta l’immobile e, al netto di quelle che sono le spese per la procedura, ottenendo in cambio l’integrale estinzione del credito.

Il discorso cambia, infatti, nel caso in cui la banca sia creditore di un importo per un finanziamento chirografario, senza alcuna garanzia ipotecaria e senza alcuna fideiussione da parte di terzi. In quel caso l’insolvenza del proprio debitore potrebbe avere degli impatti molto importanti, perché potrebbe esporre la banca a ottenere un soddisfacimento del credito molto parziale.

In questo caso proporre un saldo e stralcio, anche con sconti abbastanza significativi, potrebbe essere più conveniente anche per l’istituto di credito.

Saldo e stralcio, quando pagare?

Un altro punto di particolare attenzione nel momento in cui si pianifica una proposta di saldo e stralcio è relativa alla rateizzazione dell’importo offerto. Ovvero, quali sono i tempi da proporre per il pagamento del debito stralciato?

Anche in questo caso non si potrà che valutare la giusta tempistica da offrire con i vari scenari a cui il creditore andrebbe incontro rifiutando il saldo e stralcio, e alla percentuale dello stralcio. Di norma una percentuale maggiore dello stralcio potrebbe essere accettata nel caso in cui il pagamento avvenga in un’unica soluzione, magari immediata.

Di contro, sarà difficile ottenere una riduzione corposa dell’importo dovuto nel caso in cui si proponga un pagamento in più rate, o magari con una dilazione particolarmente importante.

Saldo e stralcio quanto offrire: conclusioni

Come abbiamo avuto modo di ricordare in queste righe per rispondere alla domanda saldo e stralcio quanto offrire; formulare una buona proposta di saldo e stralcio è un compito piuttosto difficile. Considerato che occorrerà trovare un necessario equilibrio tra la propria convenienza e la soddisfazione del creditore. Proprio per questo motivo ti consigliamo di rivolgerti ad un’agenzia specializzata nella predisposizione di saldi e stralci per poter arrivare a definire la proposta più efficiente: contattaci ai recapiti che trovi a fondo pagina per saperne di più!

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Torna su