sovraindebitamento Equitalia

Sovraindebitamento Equitalia: come Uscirne

Il sovraindebitamento Equitalia o con l’attuale Agenzia delle Entrate e Riscossione – è un problema che può colpire tutti coloro che per problemi economici momentanei o altre difficoltà non hanno effettuato il pagamento delle imposte.

I debiti con Equitalia riguardano per lo più le imposte, come:

  • bollo auto;
  • rata di imposte comunali;
  • F24, mancato pagamento IVA, Inail, Contributi Inps
  • Mancato pagamento delle tasse da lavoratore, da autonomo o libero professionista

Il sovraindebitamento con Equitalia sovviene quando nel corso del tempo si sono accumulate diversi debiti e oneri dovuti non pagati, fino a giungere a una situazione insostenibile, senza riuscire a trovare una via d’uscita.

In realtà però c’è un modo per uscire dai debiti Equitalia. Ecco come!

Sovraindebitamento Equitalia? Come annullare le cartelle o parte del debito?

Prima di procedere al pagamento di tutto il debito Equitalia, magari chiedendo un prestito per il consolidamento debiti, è necessario controllare se ci sono cartelle che sono andate in prescrizione o che bisogna annullare perché errate!

Infatti, non è insolito, che nel debito accumulato con Equitalia ci siano delle cartelle di pagamento che sono state ascritte al debitore ma che però non deve corrispondere.

Oppure che ci siano debiti che nel frattempo sono caduti in prescrizione e che nel corso del tempo non sono stati più reclamati dall’agenzia con l’invio di una corretta lettera con il sollecito di pagamento negli ultimo 10 o 5 anni, in base al tipo di debito da pagare.

Prima di procedere con l’esdebitamento Equitalia, è possibile dunque controllare che non si siano verificate queste due situazioni. Nel caso in cui però ci sia un errore da parte dell’Agenzia oppure una cartella sia caduta in prescrizione è possibile richiedere: l’annullamento del debito Equitalia.

L’annullamento delle cartelle dev’essere richiesto all’Agenzia Entrate e Riscossione, dimostrando senza alcun dubbio, come i debiti imputati non siano corretti oppure come questi siano caduti in prescrizione.

Una volta cancellati i debiti non dovuti, bisognerà procedere comunque con il pagamento e una rateizzazione dei debiti residui.

Come uscire dai debiti Equitalia con la Legge 3/2012

Attraverso la Legge 3/2012 è possibile procedere anche all‘esdebitamento con Equitalia.

Come per i debiti con le banche o con altri enti, infatti, si può ricorrere al piano del consumatore previsto dalla “Legge antisuicidi” anche per ripagare le cartelle di pagamento accumulate nel corso degli anni con l’agenzia di recupero crediti per le tasse dovute allo Stato.

Con la procedura del Piano del Consumatore, dunque, sarà possibile riuscire a far fronte al sovraindebitamento con Equitalia, pagando non tutta la somma dovuta all’agenzia, ma solo quella che si può effettivamente corrispondere in base alle proprie entrate personali, e a quanto necessario per riuscire a sostenere sé stessi e la propria famiglia.

Per accedere al Piano del Consumatore è necessario avere dei specifici requisiti quali:

  • Non essere un soggetto fallibile (come ad esempio una SRL)
  • Trovarsi in una reale situazione di insostenibilità del debito con Equitalia
  • I debiti non devono essere derivanti da colpe gravi, come la frode.
  • Non bisogna aver fatto domanda per il Piano del Consumatore previsto dalle L. 3/12 nei cinque anni precedenti alla nuova richiesta presentata

Una volta presentato il piano per riuscire a uscire dai debiti con Equitalia, sarà presentata un’istanza al Giudice che se riterrà valida la proposta effettuata, procederà alla segnalazione delle somme dovute, che dopo essere state corrisposte dal debitore permetteranno all’esdebitamento di Equitalia e al contempo alla possibilità di eliminare eventuali protesti, pignoramenti o segnalazioni al Crif.

Se si vuole uscire dal sovraindebitamento Equitalia è importante farsi aiutare da professionisti del settore, come noi di Specialista Debiti. Contattaci, insieme valuteremo la tua situazione e cercheremo la soluzione migliore per riuscire ad uscire dalla tua situazione debitoria.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Torna su